Come creare consapevolezza sul veganismo

In questo articolo vedremo quali sono i modi migliori per creare consapevolezza sul veganismo e quali possono invece ottenere l’effetto contrario, allontanando le persone.

Non dovresti cercare di rendere le persone vegane in un giorno, se lo faranno, probabilmente lo faranno al proprio ritmo. Alcuni potrebbero diventare vegani da un giorno all’altro, senza essere stati prima vegetariani, mentre altri potrebbero farlo dopo molti anni passati da vegetariani. Altri ancora potrebbero avere bisogno di più tempo.

Armati di pazienza e tieni sempre in mente qual è l’obiettivo. La tua comunicazione deve generare interesse, non repulsione. Se, mentre parli con una persona, cercando di farle capire cosa subiscono gli “animali da reddito”, questa persona si infastidisce o addirittura si infuria, vuol dire che stai sbagliando qualcosa, e non stai andando verso l’obiettivo.

Il disagio di chi mangia la carne

Tieni presente che l’antagonismo, la scocciatura o a volte la rabbia che viene fuori da chi mangia carne e derivati quando discute con voi, è quasi sempre una sorta di autodifesa. Loro sanno che mangiare animali è sbagliato e, quando glielo si fa notare, entra in gioco un meccanismo mentale che genera tensione e disagio, questo perché due o più pensieri o idee risultano in contraddizione tra loro.

Se vuoi saperne di più su quanto abbiamo scritto nel paragrafo precedente, potresti cercare articoli sulla dissonanza cognitiva: un concetto ideato da Leon Festinger, psicologo e sociologo statunitense.

La voce degli animali

Ciò che dovresti cercare di fare è diventare la voce degli animali e provare a far comprendere alle persone quanto sia profondamente sbagliato mangiare anime innocenti. Cerca di ascoltare veramente la persona che hai davanti, tenendo sempre a mente che pochi di noi hanno avuto la fortuna di nascere vegani. Quindi, quali sono le argomentazioni che ti avrebbero incuriosito quando ancora mangiavi carne e derivati? E invece, quali sono le argomentazioni che ti avrebbero allontanato dall’idea di non mangiare più carne?

Non forzare, altrimenti di sicuro alzeranno un muro, e tutti i tuoi sforzi cadranno nel vuoto. Anzi, potrebbe succedere che la persona si senta maggiormente giustificata nel mangiare carne, perché punta sul vivo, e cerchi di trovare tutti quei motivi per cui mangiare carne sia giusto, come una sorta di autodifesa.

La volpe e l’uva

Hai presente la famosissima favola di Esopo “La volpe e l’uva”?

La volpe vide penzolare dell’uva con acini stupendi e cercò di afferrarli, ma purtroppo l’animale non era abbastanza alto e non riuscì ad afferrare quell’uva. Quindi, la volpe disse che l’uva era acerba e continuò il suo cammino.

La morale è come la descrive Esopo:

“Così anche alcuni tra gli uomini, che per incapacità non riescono a superare le difficoltà, accusano le circostanze”.

– Esopo
La volpe e l'uva

Perché ti abbiamo fatto questo esempio? Perché è proprio ciò che potrebbe succedere quando cercherai di far capire ad una persona che mangiare carne è sbagliato. La persona, non riuscendo o non volendo capire determinate cose, si allontanerà da una giusta comunicazione e potrà incolparti. Questo perchè, non potendo sostenere la tua tesi, sosterrà la sua con tutti i mezzi a sua disposizione, pur sapendo che è sbagliata.

Prima di vedere quali sono i modi corretti per creare consapevolezza sul veganesimo, ti voglio dire che forse non sarai tu che, parlando con una persona che mangia la carne, riuscirai a far scaturire quella scintilla che lo renderà veramente consapevole. Ma è certo che, se non ci riuscirai in quel momento, lascerai comunque un seme che prima o poi germoglierà.

Quindi, qual è il modo corretto per creare consapevolezza sul veganismo? Vedremo insieme 10 modi per riuscirci o perlomeno per lasciare un segno positivo.

10 modi per creare consapevolezza sul veganismo

1. Preparazione e convinzione

Raccogli la conoscenza a riguardo e portala agli altri: per essere convincente, dovresti come prima cosa avere abbastanza convinzione e conoscenza. Dovresti raccogliere quanta più conoscenza possibile sul veganismo e, quando la condividi con gli altri, dovresti farlo in modo chiaro e conciso. Dovresti avere abbastanza conoscenze per fornire valide ragioni per diventare vegani.

In base alle statistiche dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO),  nel mondo vengono uccisi a scopo alimentare:

di animali uccisi ogni anno
di animali uccisi ogni giorno
di animali uccisi ogni secondo
2. Social media

Approfitta dei social media! Checchè se ne dica, al giorno d’oggi i social media rappresentano un modo per far arrivare la nostra voce ovunque. Si possono amare oppure odiare, ma di sicuro non possiamo negare quale sia la loro grande potenzialità.

Con i social hai modo di diffondere un messaggio a molte persone e magari, come abbiamo visto prima, gettare un seme che prima o poi germoglierà.

La maggior parte, o forse tutte le persone dotate di dispositivi mobili e fissi sono capaci di utilizzare i social media. Da WhatsApp a YouTube, da Facebook a Instagram, da Twitter a Tik Tok, siamo immersi in questa tecnologia. Quindi, qualunque cosa tu abbia a tua disposizione, puoi usarla per diffondere il tuo messaggio, che sarà disponibile a tutti. Quindi, racconta la verità, e fallo mostrando prove di ciò che stai affermando.

In questo sito troverai molti articoli in difesa degli animali che potrai condividere, oppure potrai farlo seguendo la pagina Facebook di Essere Vegan, o quella su Instagram e Twitter dove troverai post da condividere nei tuoi social.

3. Ragioni solide, chiare e brevi

Quando le persone non hanno il tempo o la pazienza di ascoltare tutto ciò che sai sul veganismo, dovresti fornire alcuni buoni fatti o ragioni che mirino all’etica e ai sentimenti. Le ragioni di questi fatti dovrebbero essere brevi, chiare e di grande impatto e dovrebbero anche spiegare i benefici per la salute, personali ed etici del diventare vegani.

Creare consapevolezza sul veganismo
4. Prenditi veramente cura delle persone

Fai attenzione e assicurati di non essere insensibile. Non credere che siano persone cattive perché non sono vegane e non hanno le tue stesse opinioni, ognuno ha le proprie convinzioni e le proprie reazioni. Non essere invadente o giudicante quando cerchi di convincere le persone a essere vegane, e forse poi diventeranno veramente vegane.

Rammenta sempre l’obiettivo e non dire cose che allontanerebbe la persona che hai davanti. Prenditi cura di quella persona e aiutala a capire.

5. Fai provare alle persone l’alimentazione 100% vegetale

Fai provare alle persone piatti 100% vegetali e assicurati di fargli provare qualcosa di buono. Questo è uno dei modi migliori per convincere le persone a essere vegane. Puoi cucinare cibo vegano per loro o portarli in un ristorante vegano e ordinare qualcosa di gustoso. Puoi utilizzare il Veg Navigator per trovare il locale vegan friendly più vicino a te.

Potrebbe essere utile mostrare loro che diventare vegani non significa mangiare cibo cattivo e semplice, ma che invece possono mangiare cibi deliziosi e cruelty free.

Dieta vegan
6. Non dire: devi diventare vegano/a

Non spingere le persone a diventare vegane, mi spiego meglio: punta sul benessere animale, fagli capire che gli animali non umani (sì, perché anche noi siamo animali) che finiscono nei nostri piatti, provano emozioni e sentimenti proprio come li proviamo noi. Il fatto che siano diversi da noi non ci autorizza a maltrattarli, schiavizzarli e ucciderli. In molte occasioni, abbiamo constatato che il termine “vegano” infastidisce. Vuoi perché quando si ha a che fare con un vegano si viene punti sul vivo e vuoi perché alcuni vegani utilizzano una comunicazione dura e a volte scontrosa che allontana le persone anziché avvicinarle.

7. Visita i rifugi

Se vuoi veramente aiutare qualcuno a capire, portalo con te nei rifugi e santuari per animali. In Italia ce ne sono molti che aprono i cancelli ai visitatori, con giornate in cui si mangia insieme e allo stesso tempo si è a contatto con questi splendidi animali salvati dai mattatoi.
Potrete accarezzare una mucca, giocare con un cucciolo di maiale, coccolare un pollo e creare una forte connessione con questi animali.

Interagire con gli animali porta le persone a vederli finalmente come esseri viventi e senzienti e a capire che non sono diversi dal cane o gatto che hanno a casa.

Ognuno di noi è stato martellato fin dalla nascita con spot alla TV,  immagini sulle riviste e messaggi più o meno nascosti sul “benessere animale” e su quanto siano buoni, sani e naturali, carne e derivati. Ognuno di noi fin dalla nascita è stato educato da persone per noi autorevoli che ci dicevano frasi del tipo: “Mangia la carne che diventi forte come papà” o “Bevi il latte che rinforza le ossa”. Leggi I bambini rispettano e amano tutti gli animali

I nostri genitori, i nostri parenti o il nostro pediatra ci dicevano che era giusto mangiare la carne, e non lo dicevano di certo perché erano cattivi, ma perché anche loro erano stati educati in questo modo e anche loro erano vittime del sistema malato in cui viviamo, dove si è colpiti da una delle più brutte “malattie”: lo specismo.

Quindi, facciamo loro vedere che questi animali non sono diversi da cani e gatti, ma sono uguali a loro. Differenti nell’aspetto, ma altrettanto curiosi, affettuosi e intelligenti. Una giornata a contatto con queste splendide anime, varrà più di mille parole!

Rifugio Miletta
8. Fai vedere video che colpiscono

Sono stati creati diversi docufilm che parlano di ambiente e soprattutto di animali e tra questi ce ne sono alcuni che, se visti, lasciano il segno. A volte impieghiamo molto tempo per far comprendere alcune cose e nonostante tutto non ci riusciamo. Provate a metterli davanti alla realtà, facendogli vedere film o documentari. Ne abbiamo selezionati alcuni, che a nostro parere possono creare una grande consapevolezza.

9. Dona un libro:

Un buon libro stimola il pensiero e la riflessione e potrebbe indurre il lettore a mettere in discussione le proprie certezze. Questo perché lo scrittore (o personaggio) del libro potrebbe esprime opinioni diverse da quelle del lettore. La chiarezza del ragionamento e i tempi della scrittura permettono di approfondire le idee altrui meglio che in una conversazione botta e risposta, aiutando così a capire meglio i punti di vista lontani dai propri, anche se non li si condivide.

Che tu voglia aiutare una persona cara o semplicemente far comprendere alcune cose, potresti regalargli o prestargli un libro. Ne abbiamo selezionati alcuni per te. Sono libri chiari e di forte impatto e se letti, lasceranno un segno nel lettore.

Libri per bambini
10. Dai sempre l’esempio

Come ultima cosa, ma non per questo meno importante, riteniamo che il modo migliore per fare una buona impressione sia dare l’esempio. Se vuoi che gli altri diventino vegani, sii sempre coerente nelle tue scelte quotidiane. Se vuoi che le persone inizino a parlare a favore degli animali, fallo tu stesso e ci saranno buone possibilità che gli altri ti seguiranno.

Speriamo che questo articolo possa esserti stato d’aiuto.

Condividi e aiutaci a diffondere i nostri contenuti. Grazie.

Lascia un commento

App Veg Navigator

ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NEWSLETTER

  • Potrai avere informazioni sull’app Veg Navigator (Android e iOS).
  • Potrai scoprire dove mangiare nel rispetto di animali e ambiente.
  • Potrai scoprire nuovi locali vegan friendly della tua zona e non solo.
  • Nessun tipo di SPAM 
Spaghetti alla carbonara Rifugio Romano ristorante pizzeria di Roma
Sacher vegana servita da Teresa Carles ristorante di Barcellona
Piatto vegano preparato da Oh Ficomaeco di Brescia

Vuoi inviare una segnalazione?

Qui puoi segnalare a Essere Vegan se il locale non soddisfa le caratteristiche descritte.