L’oca Arnold e la sua inseparabile compagna Amelia

L’oca Arnold e la sua inseparabile compagna Amelia: una storia dolce e commovente.

Le oche sono monogame, come molti altri uccelli e pertanto per tutta la vita (in media 10 anni) restano fedeli al/alla loro compagno/compagna.

Arnold e la sua compagna Amelia sono due oche canadesi che vivono in uno stagno del Massachusetts.

Tempo fa, Arnold ha sviluppato problemi a una zampa e ha iniziato a zoppicare, a causa di due fratture esposte.

I medici dell’ospedale veterinario Cape Wildlife Center hanno deciso immediatamente di operarlo.
Nel momento esatto in cui Arnold stava venendo sedato, i medici hanno sentito bussare fuori dalla porta.

Con loro immenso stupore, si sono accorti che fuori dalla porta c’era un’oca: era Amelia, la compagna di Arnold!

Un ospite insolito

“Abbiamo sentito bussare alla porta della clinica. Ci siamo voltati e abbiamo visto la sua compagna nella veranda, che stava tentando di entrare nella nostra clinica! In qualche modo lei lo aveva localizzato ed era agitata perché non riusciva ad entrare. È rimasta lì durante tutta l’operazione, guardandoci lavorare, senza mai muoversi dall’uscio.”

– raccontano su Facebook dal Cape Wildlife Center –

Amelia era molto agitata a causa del fatto che il suo Arnold stava male e lei non poteva essere accanto a lui a prendersene cura.

I medici, subito dopo l’intervento chirurgico, hanno spostato Arnold per far sì che i due compagni potessero stare vicini.

Grazie a questo, Amelia si è subito calmata: era di nuovo vicino al suo Arnold.

“Spesso ci sono persone che chiedono se possono visitare gli animali che hanno lasciato, ma oggi abbiamo avuto il nostro primo ospite animale! Per la sicurezza dei nostri pazienti rifiutiamo le visite, ma in questo caso abbiamo dovuto fare un’eccezione!”

– spiega lo staff dell’ospedale –

La riabilitazione di Arnold

La degenza di Arnold nella clinica per la riabilitazione è durata circa un mese.

I medici veterinari lo controllavano assiduamente e, appena guarito, è stato riportato allo stagno, dove Amelia lo stava aspettando.

Possiamo solo immaginare la gioia nel rivedersi e la sofferenza che avranno provato a causa di questa lontananza forzata.

Il loro legame è stretto, indissolubile. Appena si sono ritrovati assieme, hanno ricominciato a nuotare vicini nello stagno.

Dalla pagina Facebook, siamo a conoscenza del fatto che ora Arnold sta bene e la sua ferita è guarita perfettamente.

Speriamo che Arnold e Amelia possano avere una vita lunga e felice: glielo auguriamo di vero cuore! ❤

Condividi e aiutaci a diffondere i nostri contenuti. Grazie.

Lascia un commento

Vuoi inviare una segnalazione?

Qui puoi segnalare a Essere Vegan se il locale non soddisfa le caratteristiche descritte.